15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://www.le7sorelle.it/Blog 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt

Stagione 1988/89, live is life: al Napoli di Maradona una storica Coppa UEFA

EUROPA LEAGUE 02

Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, nell’aria riecheggiano le note del singolo “Live is Life” della band austriaca Opus, in campo Bayern Monaco e Napoli si riscaldano, pronte ad affrontarsi nel match di ritorno delle semifinali di Coppa Uefa.

C’è poi Diego Armando Maradona: il fuoriclasse argentino si esibisce in quella che diventerà la danza sportiva più iconica di sempre. Deliziosi palleggi a suon di musica, un ballo elegante che delizia il pubblico e tranquillizza i compagni di squadra: El Diez è lì, carico e pronto a conquistare una storica finale per il club partenopeo.

Il racconto della straordinaria cavalcata europea deve partire con il ricordo di quel 19 aprile, nel pre-match di Bayern-Napoli c’è tutto il senso di una stagione turbolenta. Soprattutto, c’è tutto il senso del Calcio.

Maradona è rilassato, la pressione sembra scivolargli addosso, quella gara vale il biglietto per la finale di Coppa UEFA: Diego, mentre balla e palleggia, non può immaginare che un giorno esisterà qualcosa chiamata Internet, che conterrà qualche altra cosa chiamata YouTube e che quella sua danza diventerà manifesto cliccato da milioni di utenti di tutto il mondo ancora a distanza di trent’anni.

maglia napoli Mars
maglia napoli Mars

Passo indietro: il campionato 1987/88 non si era chiuso nel migliore dei modi e a Napoli regnava un malcontento diffuso.

La stagione 1988/89 iniziò con un duro braccio di ferro tra Maradona e il club.

I rapporti tra il Pibe e Mister Ottavio Bianchi ridotti ai minimi termini e ricuciti attraverso la mediazione del supermegadirettore Luciano Moggi.

La divisa Home del Napoli presenta il logo Ennerre cucito lato cuore, lo sponsor Mars è di colore nero verniciato. Nella ricca collezione delle 7 Sorelle campeggia il completo a maniche corte, usato nel finale di stagione e negli ultimi turni di Coppa Uefa: un pezzo pregiato e vincente.

I partenopei chiuderanno il campionato in seconda posizione, a 11 punti dall’Inter Campione d’Italia.

Trionfale, invece, il cammino in Europa: i primi turni di Uefa superati ai danni di Paok Salonicco, Lokomotive Lipsia e Bordeaux.

maglia napoli ennerre mars le 7 sorelle
maglia napoli ennerre mars le 7 sorelle

Nei quarti di finale, euroderby con la Juventus. L’andata a Torino finisce 2-0 per i padroni di casa.

Nel match di ritorno i partenopei ribaltano miracolosamente il risultato: di Maradona, Carnevale e Renica le marcature della remuntada.

Nell’andata delle semifinali contro il Bayern, El Diez serve due assist per Careca e Carnevale, al San Paolo è un tondo 2-0. Al ritorno 2-2 e Napoli in finale contro un’altra tedesca, lo Stoccarda di Klinsmann e del paisà Gaudino.

Il 3 maggio, nella partita di andata, al San Paolo passano in vantaggio gli ospiti ma nella ripresa Maradona e Careca ribaltano il risultato.

Forte della vittoria dell’andata, gli azzurri giocano al Neckarstadion di Stoccarda con due risultati a disposizione.

Il Napoli passa con Alemao e poi è raggiunto da Klinsmaan. A pochi minuti dall’intervallo arriva il gol del napoletano doc Ciro Ferrara, la sua esultanza è incontenibile, la rete pesante come un macigno. La sfida terminerà con un 3-3: sono passati ormai oltre trent’anni. A Napoli sembra ieri.

Indietro
Avanti
v4b7q7HBxaC3YIbG